Giochi d'Acqua

G Maggiore andante (12-05-1996)


Mi addormento ancora
con il pensiero di lei
cercando le labbra
che ora non incontrano
le mie; continua nei sogni
l'amore che ho perso
e non ritroverò.



A Annamaria (12-05-1996)


Ombre di sale
ombre nel deserto
ombre di ghiaccio
miraggi e musica
al sapore di muschio
toccano le corde dell'anima
piangono brividi e
scariche di adrenalina
cadono nel baratro
lasciando tutto al
piano superiore,
giù un tonfo sordo.



Gelo (04-05-1996)


Le nubi all'orizzonte nascondono
le foglie che cadono che scivolano
senza pietà in un baratro di cemento
cercando di catturare l'ultimo raggio
di sole dietro la nuvola color cenere.

Ritorno silenzioso: a casa spazzando
le foglie sparse nel cortile
un incauto vento padrone del destino
gratta via la crosta e la maschera.

Discesa rapida all'inferno, andata
senza ritorno perché lì dove cerco
non è rimasto più niente, dove sono
le foglie?



Muove (04-05-1996)


Si muove tutto lì sotto, poco
più in là, i contorni sono indefiniti,
ho paura di riaddormentarmi, nessuno si
offre volontario per tenermi la mano
né per accarezzarmi i capelli
mi manca la sensazione di amare
e di essere amato per quello che sono
anche con i contorni indefiniti.



Inaugurazione A Lilli (24-02-1996)


Il respiro del vento
sulla pelle distratta
dalla rosa che graffia
il mio cuore una volta
ed una volta ancora
per sempre disordinati
pensieri e lacrime
di sabbia soffia
lontano perché possa
abbracciare il nulla o
l'infinito delle tue
labbra.



Natale (25-12-1995)


Una sera mi ritrovo
in piedi di fronte alla
parete della stanza, non
riesco a dormire, sono
solo. Penso a te e a come
ti senti. Perché non sei
qui con me ad ascoltare la
musica, ad asciugare le lacrime
ad aiutarmi a deglutire.

Terra di colore diverso
due nuvole che si
rincorrono nel vento
foglie d'autunno...

Cuando vuelvo a casa
espero de encontrar
encima de la mesa
tu carta, donde me
explicas el porque,
porque las olas de
mi mar han dejado
tu corazón una playa
desierta.



Gioco (23-12-1995)


Insieme
musica ed emozioni
nei tuoi occhi sono
note d'un cerbiatto
dolcissimo; nella landa
nel vento nel cuore
rincorro i miei sentimenti
nuvole che sfumano nel cielo
blu voce, notte inconfortabile
emozioni e musica
grido
insieme.

L'amore è un torsolo
di mela che qualcuno
prende e, prima o poi,
getta via.



Al di là delle nuvole (25-11-1995)


Vivo per lei
dopo aver attraversato
gli oceani del tempo.
Vivo per te
dopo aver guardato
nell'anima degli occhi.
Vivo per me
tutto e per tutto
pensiero di lei, di te.



Mio (13-09-1995)


I tuoi occhi sono pezzi di cielo
il tuo cuore un pezzo di gelo
perso nella steppa.
Lascia che lo scaldi
con il tepore delle mani
con l'amore del mio corpo
la gioia di correre
in mezzo al tuo cuore.



A Monica (05-09-1995)


Quel fiore sulle labbra
che canta tam tam
di passioni brucianti
quella rosa nel cuore
che sfiora nubi e
cielo color iride
spezzano il vuoto,
svogliatamente indesiderato,
dell'angolo, dove si
nasconde il tuo amore.